Barella di biocontenimento: come funziona e le caratteristiche

In tempi di emergenza sanitaria, il trasporto sicuro di pazienti contagiati è una priorità assoluta. La barella di biocontenimento è un dispositivo medico appositamente progettato per garantire la sicurezza del paziente e del personale sanitario durante il trasporto.

Contenuti

Cos’è e come funziona la barella di biocontenimento

La barella di biocontenimento funziona creando un ambiente ermetico intorno al paziente. Questo ambiente è protetto da agenti patogeni da due fattori principali:

  • Un sistema di filtrazione altamente efficace che elimina le particelle infettive dall’aria.
  • Un isolamento avanzato che impedisce la diffusione di agenti patogeni all’esterno, che si basa sulla pressione dell’aria:
    • Pressione negativa: in questa modalità, la pressione all’interno della barella è inferiore a quella dell’ambiente circostante. Ciò impedisce la fuoriuscita di agenti patogeni dall’area contenente il paziente.
    • Pressione positiva: in questa modalità, la pressione all’interno della barella di biocontenimento è superiore rispetto all’esterno. Ciò impedisce l’ingresso di agenti contaminanti dall’esterno.

Leggi qui per approfondire come funziona il biocontenimento, livelli di sicurezza e pressione negativa e positiva

Quali sono le caratteristiche delle barelle di biocontenimento
cos'è, come funziona, com'è fatta una barella di biocontenimento e le caratteristiche più importanti

Le barelle per biocontenimento devono soddisfare una serie di requisiti specifici per garantire la massima sicurezza. Le 5 caratteristiche chiave di una barella di biocontenimento sono:

  • Isolamento avanzato: La barella per biocontenimento deve creare un ambiente isolato e protetto, per impedire la diffusione di agenti patogeni. Questo isolamento è garantito da materiali di alta qualità e da sistemi di filtrazione all’avanguardia.
  • Sistema di filtrazione efficace: I sistemi di filtrazione delle barelle di biocontenimento devono essere in grado di rimuovere efficacemente le particelle infettive dall’aria. I filtri più utilizzati sono i filtri HEPA, che possono trattenere particelle fino a 0,3 micron.
  • Facilità di accesso e sicurezza operativa: Le barelle di biocontenimento devono consentire un accesso agevole al paziente per consentire le cure mediche necessarie. Allo stesso tempo, devono garantire la sicurezza del paziente e del personale sanitario.
  • Mobilità ottimale: Le barelle di biocontenimento devono essere facilmente manovrabili per consentire un trasporto sicuro e rapido del paziente semplificando l’utilizzo anche in ambulanza ed elicottero.
  • Materiali facilmente sanificabili: I materiali utilizzati per la costruzione delle barelle per biocontenimento devono essere facilmente sanificabili per garantire la sicurezza del paziente e del personale sanitario.

Le nostre barelle sono composte da telaio in alluminio e rivestite in PVC di grado medicale con chiusura ermetica tramite ZIP. Questi materiali, combinati con tecniche avanzate di costruzione, assicurano una tenuta impeccabile che impedisce entrata e fuoriuscita di agenti infettivi, proteggendo paziente e personale sanitario durante le operazioni di trasporto.

I sistemi di filtrazione che puoi trovare nella nostra barella ad alto biocontenimento sono:

  • filtri assoluti HEPA con classe H14 ad altissima efficienza (99,995%)
  • ULPA U15 con efficienza di filtrazione pari a 99.9995%

I filtri utilizzati sono inoltre a 3 stadi, denominati NBC (Nucleare, Biologico, Chimico), raggiungendo così il grado massimo di protezione, ovvero BSL-4, conforme alla norma standard UNI EN ISO 1822:2009.

Significato stadi NBC

  • Nucleare (N): Questa categoria si riferisce a particelle radioattive o contaminazione nucleare. I filtri HEPA o ULPA progettati per affrontare questa categoria sono costruiti con materiali che possono intrappolare particelle radioattive, contribuendo a ridurre il rischio di esposizione a radiazioni nocive.
  • Biologico (B): Questo stadio affronta minacce biologiche, come batteri, virus e altri agenti patogeni. I filtri in questa categoria sono progettati per catturare particelle biologiche sospese nell’aria, contribuendo a prevenire la diffusione di malattie contagiose.
  • Chimico (C): La categoria chimica si occupa di gas, vapori o sostanze chimiche tossiche nell’aria. I filtri progettati per questa categoria sono in grado di assorbire o neutralizzare le sostanze chimiche nocive, proteggendo così da esposizioni dannose.

Classi filtri HEPA

Classe Efficienza Penetrazione
E10 > 85% ≤ 15
E11 > 95% ≤ 5
E12 > 99,5% ≤ 0,5
H13 > 99,95% ≤ 0,05
H14 > 99,995% ≤ 0,005

Classi filtri ULPA

Classe Efficienza Penetrazione
U15 > 99,9995% ≤ 0,0005
U16 > 99,99995% ≤ 0,00005
U17 > 99,999995% ≤ 0,000005

Per approfondire, leggi Filtro Hepa

Infine, le nostre barelle sono caratterizzate da:

  • Guanti integrati con maniche (sostituibili)
  • Cinture di sicurezza
  • Spazi porta-flebo, cavi ECG, bombole ossigeno, ecc
  • Materassi in tessuto bi‐elastico, traspirante, antimicotico, idrorepellente, ignifugo e facilmente igienizzabile
  • Apertura laterale completa

I materiali impiegati, come ABS termoforato, PVC medicale e alluminio, sono selezionati non solo per la loro resistenza strutturale ma anche per la loro facilità di pulizia. Le superfici lisce e non porose consentono una pulizia completa e rapida, riducendo al minimo il rischio di contaminazione incrociata tra pazienti.

Quale barella di biocontenimento scegliere

Tra i prodotti biocontenimento del nostro catalogo puoi trovare sistemi di isolamento per barelle tradizionali e barelle di biocontenimento semplici, motorizzate e pediatriche. Attraverso i seguenti link puoi leggere caratteristiche e richiedere scheda tecnica e prezzo.

Potrebbe interessarti anche:

Lingua »